Le disposizioni anticipate di trattamento e la disabilità

- di Massimo Sartori - Le diposizioni anticipate di trattamento (DAT) sono uno strumento previsto dalla legge, disponibile da circa trent’anni negli Stati Uniti e da quattro anni in Italia[i]. Esse garantiscono ai pazienti il controllo sui trattamenti medici che li riguardano, anche quando non può essere ottenuto il loro consenso o il loro dissenso … Continua a leggere Le disposizioni anticipate di trattamento e la disabilità

Consulenza da parte di non medici per le DAT

- di Massimo Magnini - Vorrei fornire un ulteriore elemento di discussione in particolare per quanto concerne la consulenza sulle disposizioni anticipate di trattamento (DAT). Le legge svizzera modificata nel 2013 nel Codice Civile Svizzero agli articoli dal 370 al 387[1] è stata concepita e redatta in modo comprensibile e non si presta ad interpretazioni. … Continua a leggere Consulenza da parte di non medici per le DAT

Disposizioni anticipate di trattamento (DAT), opinioni di un consulente

- di Massimo Magnini - In relazione al tema “Disposizioni anticipate di trattamento” vorrei esprimere le mie opinioni e fornire qualche complemento di informazione [1]. Vivo e lavoro (come volontario) in Svizzera e dunque vorrei dapprima informare che una differenza importante tra Italia e Svizzera è il concetto e il modo di deposito. Da noi … Continua a leggere Disposizioni anticipate di trattamento (DAT), opinioni di un consulente

Disposizioni anticipate di trattamento (DAT): chi mi aiuta a compilarle?

- di Massimo Sartori - A partire da gennaio del 2018, in Italia, ogni persona maggiorenne e capace di intendere e volere può esprimere – anche se è in perfetta buona salute - il proprio consenso o il proprio rifiuto nei confronti di accertamenti diagnostici, scelte terapeutiche e singoli trattamenti sanitari, in previsione di una … Continua a leggere Disposizioni anticipate di trattamento (DAT): chi mi aiuta a compilarle?

Accanimento e futilità in medicina (5/5). Verso il loro superamento

- di Massimo Sartori - Accanimento terapeutico e futilità medica sono espressioni che fanno riferimento a trattamenti sanitari che non sono benefici per il paziente. Tuttavia, mancano definizioni condivise da tutti per descrivere il significato dei due termini. In questo modo, il loro impiego non sempre aiuta a risolvere i problemi che possono sorgere fra … Continua a leggere Accanimento e futilità in medicina (5/5). Verso il loro superamento

Accanimento e futilità in medicina (2/5). L’accanimento terapeutico

- di Massimo Sartori - E' solo dalla metà del secolo scorso che i medici riescono a prolungare in modo significativo la durata della vita delle persone che hanno malattie inguaribili e terminali. Talvolta, ciò avviene a scapito della qualità della vita residua. Accanimento terapeutico è quindi un’espressione coniata in tempi relativamente recenti. Essa traduce … Continua a leggere Accanimento e futilità in medicina (2/5). L’accanimento terapeutico

D.A.T. e Demenza di Alzheimer: resistenze, dubbi e difficoltà applicative

- di Carlo Pasetti - Il drammatico aumento delle patologie dementigene nella popolazione è a tutti ben noto, tanto da avere  indotto l’UNESCO a considerare la Malattia di Alzheimer (M.di A.) una priorità mondiale, oltre che una sfida economica internazionale, nazionale, regionale e locale. La necessità irrinunciabile di salvaguardare la dignità, i diritti  e la … Continua a leggere D.A.T. e Demenza di Alzheimer: resistenze, dubbi e difficoltà applicative

Il primo post non si scorda mai

- di Massimo Sartori - Dipende. Infatti, se io dovessi essere in futuro colpito dalla malattia di Alzheimer, probabilmente me ne dimenticherei. Come dimenticherei tante altre cose, sino a che, inevitabilmente, tutte le scelte che riguarderanno la mia persona saranno prese da altri. Certo, in primis dai miei cari e per il mio bene. E … Continua a leggere Il primo post non si scorda mai